Ricerca dello sviluppo
Più forza all'impresa con tecnologia e innovazione

AGRIGEOH2O - Indagini geofisiche per la rilevazione del bilancio idrico delle colture

La risposta produttiva delle piante è strettamente dipendente dalla quantità di acqua di cui possono disporre nel corso del ciclo colturale. Le condizioni pedoclimatiche degli ambienti di coltivazione sono notevolmente differenziate facendo fortemente variare l'esigenza irrigua. Poter conoscere in modo estensivo e quantitativo le caratteristiche di un terreno, quali profondità, struttura, tessitura, sostanza organica o presenza di una falda freatica, permette di poter scegliere la coltura o il portinnesto più adatto alle caratteristiche del suolo e stimare meglio il bilancio idrico di un sito, attuando un risparmio idrico ed energetico sul ciclo di produzione della coltura. La variabilità spaziale di questi caratteri rende difficile l'osservazione diretta dei processi sotterranei. Il convenzionale campionamento del suolo è distruttivo, laborioso e costoso e può non essere rappresentativo della variabilità nello spazio e nel tempo.

Il progetto AGRIGEOH2O ha l'obiettivo di sviluppare dei nuovi processi basati su indagini e sistemi di monitoraggio propri dei metodi della geofisica applicata per poter definire in modo quantitativo ed estensivo i caratteri del terreno che permettono di definire il bilancio idrico della coltura.

AGRIGEOH2O è finanziato da Regione Lombardia. Il progetto, avviato a maggio 2016, terminerà a dicembre 2018. Il capofila è Arvatec, sono partner dell'iniziativa: LSI Lastem, Codevintec e Politecnico di Milano - Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale. La Fondazione Politecnico di Milano collabora al progetto.
 

SEGUICI

Newsletter Iscrizione alla Newsletter