OpenAgri

Innovare la campagna, coltivare la città #MilanoSottoSopra

aprile 2017

- ottobre 2020

Guarda il video

TEMI

Circular economy

Il progetto

Un polo agricolo d’eccellenza è in corso di realizzazione in Cascina Nosedo, situata nell’area di Porto di Mare, zona Sud Est della città di Milano al confine tra città e campagna, mentre i terreni adiacenti diventeranno un luogo di produzione a filiera corta e a km zero. Il progetto sperimenta un modello di innovazione aperta nell’ambito dell’agricoltura periurbana in grado di coniugare nuova imprenditoria giovanile, miglioramento del sistema alimentare e cura e tutela del paesaggio nonché attività di inclusione sociale per la riqualificazione della periferia. Oltre alla riqualificazione della Cascina Nosedo, che ospiterà startup agroalimentari e diventerà un polo di riferimento per l’innovazione nel settore: dall’implementazione di nuove tecnologie per la produzione, la trasformazione, la distribuzione e il consumo, alla sperimentazione in nuovi ambiti, come ad esempio un recupero di scarti di lavorazione, nuovi modelli per la logistica dell’ultimo miglio, è in corso di realizzazione anche un impianto di coltura acquaponica.

Il ruolo della Fondazione

Fondazione Politecnico di Milano è partner del progetto

Dettagli tecnici

OpenAgri del valore di 6 milioni di euro è co-finanziato (80%) da UIA – Urban Innovative Actions: programma della DG Regio che si avvale di fondi FESR 2014-2020, a sostegno di idee innovative per affrontare sfide urbane rilevanti per il futuro dell’Unione Europea. OpenAgri è stato selezionato tra oltre 370 proposte provenienti da tutti i Paesi dell’Unione Europea. Capofila del progetto è il Comune di Milano, che si avvale di 15 partner afferenti il mondo universitario, associativo e imprenditoriale.

Primi risultati

LABORATORIO 18 PROGETTI X 30 ETTARI: attraverso un bando pubblico promosso dal Comune di Milano, sono stati selezionati 18 progetti innovativi nel campo dell’agrifood che stanno usufruendo dei 30 ettari di terreno messi a disposizione dal Comune sui quali sono in corso le prime sperimentazioni.
MASTERPLAN: per un parco della sperimentazione agroecologica che ha definito un disegno complessivo dei terreni agricoli di Vaiano Valle, ampliando il sistema ambientale del Parco Vettabbia-Chiaravalle, pianificando interventi di riqualificazione ecologica con effetti sul paesaggio agricolo peri-urbano. Il masterplan affianca agli spazi per la produzione agricola identificati nei lotti adibiti ad “incubatore outdoor” di Openagri, percorsi per la fruizione pubblica, nuove piantumazioni di rinaturalizzazione ambientale e di salvaguardia delle produzioni agricole

Finanziatori