LIVELINESS

LIVing lab pEr La mobIlità traNsfrontaliEra Sostenibile incluSiva

ottobre 2020

- ottobre 2022

TEMI

Smart mobility

Il progetto

Le zone montane hanno caratteristiche geografiche speciali che impongono forti vincoli sul loro sviluppo e che ad oggi continuano a favorirne lo spopolamento pregiudicandone quel ruolo centrale che invece dovrebbero avere nell’economia verde e nello sviluppo nazionale.
Inoltre l’orografia montana porta vincoli di accessibilità e sostenibilità dell’infrastruttura di trasporto, che ad oggi si affida per lo più all’auto privata vista anche:
• la presenza di aree a domanda debole non servite in modo adeguato dal Trasporto Pubblico Locale (TPL)
• l’assenza di collegamento tra alcuni nodi importanti dell’area (e.g. Vallese – Malpensa)
Questa tipologia di trasporto provoca però esternalità negative come l’inquinamento atmosferico, il rumore e la congestione del traffico. Ciò rende la mobilità una delle maggiori barriere per lo sviluppo sociale, economico ed ecologico delle regioni alpine.
Viste le sfide legate alla mobilità ed inclusione sociale, che la regione Valtellina, in primis, e la Val Poschiavo, come ricaduta secondaria, si troveranno ad affrontare nei prossimi 5 anni con anche la presenza dei giochi olimpici invernali 2026, è necessario affrontate in maniera condivisa ed innovativa la problematica della connessione e della accessibilità di queste aree fornendo servizi di mobilità efficaci, moderni e versatili.
Liveliness risponde alle predette esigenze con un Living Lab focalizzato sulla implementazione di soluzioni di mobilità sostenibile (i.e. ambientalmente, economicamente e socialmente) inclusiva transfrontaliera volta ad accrescere la connettività e competitività delle zone montane del Cluster Valtellina, Val Poschiavo e Regione Bernina.

Il ruolo della Fondazione

Fondazione Politecnico di Milano è partner del progetto

Dettagli tecnici

La realizzazione di un Living Lab per la mobilità sostenibile transfrontaliera permette di implementare e di testare una rete di transito, estesa e capillare, basata su soluzioni di car-sharing elettrico, di mobilità dolce in grado di offrire ai viaggiatori possibilità diversificate, affidabili e accessibili in totale integrazione con il trasporto pubblico locale
LIVELINESS attiva e testa un anello circolare transfrontaliero per servizi di mobilità 100% sostenibile, condivisa, e che soddisfino le esigenze degli utenti (pendolari, turisti, residenti, ecc.). L’accezione ed il valore transfrontaliero è quindi l’anima del progetto che opera sia in Valtellina che in Valposchiavo implementando azioni come ad esempio:
• il potenziamento dell’intermodalità tra treno, auto elettriche, bici e altri mezzi elettrici per il capoluogo della Valtellina.
• la creazione di infrastruttura per l’incentivo della mobilità dolce nel capoluogo di Valtellina con la realizzazione di una ciclostazione.
• favorire la connessione dell’area urbana e di cintura di Sondrio e della Valmalenco attraverso un trasporto 100% sostenibile (elettrico e dolce).
• Integrazione della mobilità della Valtellina e del suo capoluogo con quella dell’area del Lago di Como fornendo un servizio di mobilità innovativo ed esclusivo dedicato ai turisti ed ai residenti, con tre principali punti di riferimento (e.g. Colico, Chiavenna e Domaso).
Le suddette azioni permetteranno di ragguingere molteplici obiettivi:
• Ridurre i disagi provocati da inefficienze del trasporto pubblico, che non risponde alle esigenze di mobilità dei pendolari nell’area.
• Ridurre la congestione stradale che ogni giorno interessa l’area di confine, grazie all’implementazione del sistema carpooling (creazione digitale degli equipaggi e riempimento dei veicoli).
• Sviluppare e usufruire della rete di infrastrutture di ricarica elettrica, già implementate nel territorio del Bernina e del Comune di Poschiavo.

Primi risultati

-HUB SOSTENIBILE E MULTIMODALE INCLUSIVO NEL CAPOLUOGO DI VALTELLINA.
-Rete integrata della ciclopedovia del Sentiero Rusca.
-Car-sharing elettrico per la cintura di Sondrio e la Valmalenco.

Finanziatori

Partners

Comune di Sondrio; Comunità Montana Valmalenco; E-VAI; Politecnico di Milano; Repower; Fondazione Politecnico di Milano; Regione Bernina.