SEE ME IN

Idee, modelli e servizi per rendere più competitive le imprese degli immigrati.

aprile 2019

- marzo 2022

TEMI

Sviluppo sociale

Il progetto

Il progetto SEE ME IN si pone l’obiettivo di rafforzare le attività imprenditoriali avviate in contesti urbani da persone nate fuori dalla Comunità Europea e regolarmente residenti in uno dei suoi paesi. Tali imprese, a causa di difficoltà linguistiche, culturali e amministrative, spesso non sono in grado di esprimere a pieno il proprio potenziale e risultano poco competitive sul mercato. Attraverso la creazione di una rete di supporto tecnologico e la sperimentazione di nuove relazioni e servizi, il progetto intende fornire alle imprese con un background interculturale strumenti per attivare un processo di innovazione analogo a quello intrapreso dalle piccole e medie imprese europee. L’iniziativa nasce dal presupposto che esistano territori omogenei per identità culturale e criticità, che quindi possano lavorare in sinergia per trovare soluzioni comuni. In questo modo, favorendo l’integrazione delle imprese degli immigrati e una loro maggiore diffusione nel tessuto produttivo, SEE ME IN contribuirà a innalzare la capacità di crescita delle economie nazionali e favorirà la loro coesione territoriale e sociale.

Clicca qui e scopri di più

Il ruolo della Fondazione

La Fondazione è capofila del progetto

Dettagli tecnici

Il progetto SEE ME IN, finanziato dai fondi europei di sviluppo territoriale nell’ambito del programma Interreg Central Europe 2014-2020, è iniziato ad aprile 2019 e ha una durata di tre anni. L’iniziativa è rivolta ai settori della moda, del design e del cibo. Comprende partner provenienti da Italia, Slovenia, Croazia, Ungheria e Germania.

Primi risultati

Una prima fase di analisi ha portato alla redazione di report su base nazionale nei Paesi coinvolti nel progetto (Italia, Croazia, Germania, Ungheria e Slovenia) e alla definizione di una strategia transnazionale di intervento. Sono stati quindi individuati gli obiettivi di lavoro per valorizzare le imprese dei migranti: rafforzamento della conoscenza delle legislazioni nazionali; implementazione delle competenze di marketing e delle capacità di gestire finanziariamente l’impresa; rafforzamento della gestione delle risorse umane. La fase di lavoro attualmente in corso prevede la progettazione di un Hub interculturale, da erogare in modalità online, a cui si accompagneranno, nella seconda parte del progetto, formazione in presenza, webinair fra le imprese, scambi di conoscenza con imprese già consolidate ed eventi aperti al pubblico. Tutto ciò al fine di ampliare la rete delle imprese e promuovere la coesione sociale delle città coinvolte nel progetto.

 

Finanziatori